All for Joomla All for Webmasters

Accesso Soci

  • CasalmaggioreBanner1
  • CasalmaggioreBanner2
  • CasalmaggioreBanner4
  • ViadanaBanner1
  • ViadanaBanner2
  • ViadanaBanner4
  • SabbionetaBanner1
  • SabbionetaBanner2
  • SabbionetaBanner3

Elena Anghinelli

Elena Anghinelli
Presidente del Rotary Club
Casalmaggiore Viadana Sabbioneta

Angelo Pari

Angelo Pari
Governatore
Distretto Rotary 2050

John F. Germ

John F. Germ
Presidente
Rotary International

Premio Nazionale Toson d'Oro di Vespasiano Gonzaga

Logo small Tosone

Sito Ufficiale

Pagina Facebook

 

Benvenuti

Labaretto RC12223 smallIl Rotary Club Casalmaggiore Viadana Sabbioneta nasce nel 1958 come sodalizio interprovinciale ed é  fra i più numerosi ed antichi del distretto: compresi gli onorari sono circa 100 i soci iscirtti; i territori nei quali opera si trovano a cavallo delle provincie di Mantova e Cremona. Questa particolarità, insieme alla vastità del territorio, han fatto si che nel tempo abbia dato origine a due altri Club, nel 1995 Casalmaggiore Oglio Po e nel 2009 Piadena Oglio Chiese.  All'inizio denominato  Casalmaggiore - Viadana nel 1969 si é trasformato in Casalmaggiore - Viadana - Sabbioneta onde evidenziare una enclave ricca di cultura, arte e di storia. L'interesse anche internazionale che nel tempo é riuscito  suscitare ha determinato due gemellaggi con i club francesi di Carpentras, nel 1960, e Barcelonnette, nel 1990. L'azione nei confronti delle nuove generazioni é stata svolta con continuità e dal 1962 é "padrino" dell'omonimo Rotaract Club; insieme alla sponsorizzazione di alcune delle attività del Rotaract, viene favorito il passaggio dei giovani "maturi" al Rotary mediante l'esenzione completa delle quote di iscrizione se ciò avviene entro due anni dal termine della militanza del socio. Il Club istituisce annualmente borse i studio per istituti medi e superiori e promuove lo scambio giovani con club rotariani stranieri. (programmi giovanili, programmi educativi ed alumni)

Il club ed i singoli soci a titolo personale si distinguono per le azioni intraprese nel recupero e nella salvaguardia del patrimonio artistico del territorio che hanno portato nel tempo a finanziare il restauro di più di 60 opere d’arte ed alla realizzazionie di diverse  pubblicazioni artistiche di interesse locale,provinciale, regionale e nazionale, in totale 413. Di grande rilievo scientifico il convegno organizzato nell’aprile 2003 su “Parmigianino e la scuola di Parma”.
Dagli anni 2000 l’azione del club è stata rivolta con particolare focus anche in campo sanitario con lo screening di massa per la diagnosi precoce del cancro della prostata e del cancro del colon, ipertensione giovanile, analisi precoce delle patologie del bulbo oculare.